Comunicazioni

LE NOVITÀ DEL "DECRETO CRESCITA” DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE

Post on 05 Luglio 2019

Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la legge di conversione del c.d. “Decreto Crescita”. Tra le disposizioni di natura fiscale confermate in sede di conversione si segnala:

− la (re)introduzione del maxi ammortamento (maggiorazione 30%) per gli acquisti dall’1.4 al 31.12.2019;

− la revisione della tassazione degli utili reinvestiti previsti dalla Finanziaria 2019;

− l’introduzione della qualifica di sostituto d’imposta per i contribuenti forfetari con dipendenti / collaboratori;

− l’estensione della c.d. “rottamazione-ter” alle entrate locali.

In sede di conversione, oltre alla proroga dei termini di versamento al 30.9.2019 per i soggetti ISA, sono state introdotte una serie di semplificazioni, tra le quali:

− possibilità per l’intermediario abilitato alla trasmissione telematica di assumere un impegno cumulativo;

− allungamento da 10 a 12 giorni del termine di emissione della fattura elettronica immediata;

− previsione del termine (12 giorni) entro il quale provvedere all’invio all’Agenzia dei corrispettivi giornalieri;

− introduzione della moratoria delle sanzioni fino al 31.12.2019 per i contribuenti obbligati alla memorizzazione / trasmissione all’Agenzia dei corrispettivi dall’1.7.2019.