Comunicazioni

LA FINANZIARIA 2016

Del 04 Febbraio 2016

News del 12/01/2016

Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la Finanziaria 2016 che tra le principali disposizioni di natura fiscale prevede:

− l’esenzione TASI delle unità immobiliari (non di lusso) adibite ad abitazione principale;

− l’introduzione della nuova detrazione IRPEF relativamente all’IVA dell’acquisto di unità immobiliari residenziali;

− l’esenzione IRAP per gli esercenti attività agricole;

− la proroga al 31.12.2016 delle detrazioni 50%-65%;

− la possibilità di dedurre maggiori ammortamenti per i beni strumentali nuovi;

− l’aumento del limite dei ricavi / compensi ai fini dell’applicazione del regime forfetario;

− la riproposizione dell’assegnazione / cessione agevolata di immobili ai soci, compresa la trasformazione in società semplice;

− la riproposizione dell’estromissione agevolata dell’immobile dell’imprenditore individuale;

− la revisione del regime IVA delle note di variazione;

− l’anticipo all’1.1.2016 dell’applicazione della Riforma del regime sanzionatorio;

− l’aumento da € 1.000 a € 3.000 del limite di utilizzo del denaro contante.

L’ACCONTO IVA 2015

Del 10 Dicembre 2015

News del 10/12/2015

Come noto, il giorno 28 del mese di dicembre scade il versamento dell’acconto IVA, relativamente:al mese di dicembre, per i contribuenti mensili; al quarto trimestre, per i contribuenti trimestrali “speciali”; all’imposta risultante dalla dichiarazione annuale, per i contribuenti trimestrali.

 

 

 

LA FINANZIARIA 2016 (BOZZA)

Del 17 Novembre 2015

News del 17/11/2015

Il Governo ha recentemente approvato il ddl della c.d. “Legge di stabilità 2016” contenente una serie di interessanti novità di natura fiscale, in vigore generalmente dal 2016. Il testo inizia ora l’iter parlamentare in vista dell’approvazione definitiva.

CHIARIMENTI IN MERITO ALL’ESONERO CONTRIBUTIVO TRIENNALE PER LE ASSUNZIONI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO

Del 17 Novembre 2015

News del 17/11/2015

L’INPS, nella Circolare n. 178 del 3 novembre 2015, fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’esonero contributivo triennale per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato, introdotto dalla Legge di Stabilità 2015. L’Istituto ricorda che il diritto all’esonero contributivo triennale è subordinato al rispetto di alcuni presupposti introdotti dalla Legge di Stabilità 2015.