Comunicazioni

ABROGAZIONE ISTITUTO DEL LAVORO ACCESSORIO - VOUCHER

Del 20 Marzo 2017

Durante il Consiglio dei Ministri n. 18 del 17 marzo 2017, su proposta del Ministro del Lavoro, è stato approvato un decreto legge volto ad abrogare l’istituto del lavoro accessorio (c.d. voucher). Il comunicato pubblicato sul sito internet del Governo indica che sarà previsto un regime transitorio, che terminerà il 31 dicembre 2017, per consentire l’utilizzo dei voucher già acquistati alla data di entrata in vigore del decreto abrogativo.

Si attende pertanto la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto in parola, al fine di comprendere al meglio tempi e modalità con cui il Governo ha disciplinato l’abrogazione del lavoro accessorio.

NUOVA TRANCHE DI COMUNICAZIONI “DI ANOMALIA” PER I REDDITI DI FABBRICATI 2012 NON DICHIARATI

Del 28 Ottobre 2016

News del 28/10/2016

L’Agenzia delle Entrate prosegue nella campagna di sensibilizzazione al rispetto degli obblighi fiscali inviando una nuova tranche di comunicazioni contenenti le anomalie riscontrate nel mod. UNICO PF / 730 2013 relativo ai redditi 2012. In particolare le comunicazioni sono inviate ai contribuenti per i quali risulterebbe la non corretta dichiarazione dei redditi di fabbricati oggetto di locazione, compresi quelli soggetti alla cedolare secca. La comunicazione è spedita tramite PEC (solo in via residuale è utilizzato il canale postale ordinario). Come evidenziato dalla stessa Agenzia, il contribuente destinatario della comunicazione può regolarizzare la propria posizione tramite il ravvedimento operoso, beneficiando della riduzione delle sanzioni ad 1/6 del minimo.

LE COMUNICAZIONI “DI ANOMALIA” PER IL MOD. UNICO / 730 2016

Del 28 Ottobre 2016

News del 28/10/2016

L’Agenzia delle Entrate prosegue nella campagna di sensibilizzazione al rispetto degli obblighi fiscali inviando una specifica comunicazione di anomalia ai soggetti che hanno percepito nel 2015 redditi lavoro dipendente / pensione da diversi sostituti d’imposta e hanno omesso di presentare la dichiarazione dei redditi. Come evidenziato dalla stessa Agenzia, il contribuente destinatario della comunicazione può regolarizzare la propria posizione tramite il ravvedimento operoso, beneficiando della riduzione delle sanzioni.

LE NOVITA' DEL LAVORO ACCESSORIO (VOUCHER)

Del 18 Ottobre 2016

News del 18/10/2016

Il Decreto Legislativo n. 185 del 24 settembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrato in vigore l’8 ottobre 2016, ha modificato la disciplina relativa alla comunicazione preventiva obbligatoria, prevedendo limiti più stringenti rispetto alla normativa precedente:

 

 “i committenti imprenditori non agricoli o professionisti che ricorrono a prestazioni di lavoro accessorio sono tenuti, almeno 60 minuti prima dell'inizio della prestazione, a comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro, mediante sms o posta elettronica, i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore, il luogo, il giorno e l’ora di inizio e di fine della prestazione”.